Bellezza d’artista. In…Le Mille e una notte

Una serata speciale in cui si lancerà una campagna di raccolta fondi per acquistare un casco speciale che è in grado di ridurre la caduta dei capelli ai soggetti sottoposti a trattamenti chemioterapici, “Bellezza d’Artista”, l’evento promosso dalla Cna di Salerno, in programma , al Teatro Augusteo di Salerno. La manifestazione ha sposato la gara di solidarietà promossa dall’Inner Wheel di Salerno con il progetto “Bella. Sempre”: ingresso gratuito e urne pronte a raccogliere il contributo di quanti accetteranno l’invito della Cna di Salerno. Le mani di 20 imprese artigiane, parrucchieri ed estetiste, sarti, orafi, creatori di accessori vari si sono unite per creare e presentare dei total look sul tema fiabesco dell’edizione 2016/2017 di Luci d’artista: “le Mille e una notte”. Nei laboratori artigianali di Salerno e provincia gli artigiani hanno creato delle scenografie viventi per i personaggi narrati da Sherazade all’imperatore: Alibabà, Aladino, geni, fate e imperatrici. Grazie ad un progetto di alternanza scuola lavoro , infatti, 63 studenti dell’Itis Ferrari di Battipaglia, diretto dalla preside Daniela Palma, hanno creato gli abiti, sotto la guida degli stilisti Giuseppe Volturale, Atelier Seta, Marina Antonucci, Valentina Biancullo, Alter Ago. Al lavoro anche gli allievi della “Scuola Nuova Beauty” per i trucchi finali. Tra i giovani talenti impegnati anche i ballerini della Scuola di danza “Dance Studio”, di Nocera Inferiore, diretta dal Maestro Luc Bouy. A dare voce ai personaggi ci penseranno i giornalisti salernitani Francesca Blasi, Simona Cataldo, Nico Casale, Giovanna Di Giorgio, Ersilia Gillio, Carmen Incisivo, Giovambattista Lanzilli, Fiorella Loffredo, Eduardo Scotti, Brigida Vicinanza che hanno aderito all’iniziativa di beneficenza e accettato di “dare voce” agli artigiani e alla gara di solidarietà per donare lo speciale macchinario all’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. La regia dello spettacolo è affidato alla paziente e sapiente giornalista Concita De Luca e si avvale, come voci narranti , anche dei colleghi Paolo Romano ed Andrea Volpe. La Fondazione della Comunità Salernitana è vicina a queste iniziativa. Insieme è possibile costruire grandi iniziative per il benessere dell’intera colletività. “Ciò che doni rimane tuo per sempre”